L'apertura al buio al gioco del poker

Giochi on-net

L'apertura al buio può essere fatta solamente dal giocatore che siede alla sinistra del mazziere e deve dichiararla prima che le carte siano state distribuite, inoltre deve versare nel piatto una somma uguale al doppio di ciò che già si trova.
In una mano di buio i giocatori dopo aver avuto la prima distribuzione possono dire -vedo il buio- o -non vedo il buio-. Nel caso in cui il giocatore che ha fatto il buio rilancia, gli altri giocatori che non sono passati prima hanno il diritto di riparlare, ed hanno la possibilità di vedere, passare o rilanciare.

Chi fa il buio ha alcuni vantaggi nello svolgimento del gioco che sono: per prima cosa solo il giocatore che ha fatto il buio può rilanciare sull'apertura, nel caso che gli altri giocatori, una volta esaminate le loro carte, non -vedano- il buio il dichiarante vince il piatto. Dopo che è avvenuta che è avvenuta la ridistribuzione delle carte ha diritto di parlare per ultimo.

Al poker è ammesso il -controbuio-, ovvero chi siede alla sinistra del giocatore che ha fatto il buio può a sua volta fare un altro buio, raddoppiando la somma messa in precedenza. In quest'ultimo caso i diritti che prima erano di chi aveva fatto il buio ora passano a chi ha fatto il controbuio. Però, se il primo dei due ha visto anche il controbuio, sempre prima di guardare le carte, resta a lui il diritto di rilanciare per primo.

Da ricordarsi che il buio non è permesso nei piatti di -parole-.
 
 
- Informativa Privacy -