www.blackjack-baccarat
Giochi d'azzardo on-line
 
 

Mani particolari al gioco del Bridge

Giocando a Bridge, ci si troverà a volte in presenza di mani strane che possono spiazzare il giocatore meno esperto.
Per mani particolari, intendiamo quelle situazioni dove abbiamo delle ottime carte ma non sappiamo cosa fare.

Per esempio: supponiamo di avere in mano 5 carte di cuori (A - Q - J - 10 - 9) e 8 carte di picche (A - K - Q - J - 10 - 8 - 7 - 6).
Una mano di questo tipo può capitare una volta sola nella vita. Ma può accadere. Se vi trovate in questa situazione, come fate la dichiarazione?


Nel esempio preso in esame, la scelta è difficile. Con le picche, abbiamo 8 prese sicure + 5 prese a cuori. Difatti, con 5 prese possibili e se catturiamo il Re facciamo il grande slam. Nel caso non riuscissimo a catturarlo otteniamo un piccolo slam.
Esiste anche la possibilità che il nostro compagno abbia gli altri assi e re o che siano in mano degli avversari. Ma non ha alcuna importanza, a noi serve solo il K di cuori.

Quando ci troviamo in casi particolari come questo dobbiamo ricordarci che a Bridge si gioca in due e che nelle mani normali si deve dichiarare normalmente.
Nei casi particolari sarà compito del vostro compagno riuscire ad interpretare in modo corretto l'eventuale dichiarazione particolare che le vostre carte vi hanno imposto di giocare.

Importante quindi, dovrà essere l'affiatamento e l'intesa tra i due partner. Che, oltre ad essere bravi giocatori devono essere dei discreti psicologi.

 
 
- Informativa Privacy -